ciliegie di pecetto
Paniere dei prodotti tipici

Bianca

Ciliegia bianca, Bianca del Piemonte

immagine mancante cultivar Bianca

Antica varietà della collina torinese, di origine sconosciuta; deve il suo nome al colore chiaro dell'epidermide. I frutti vengono consumati freschi, ma non si segnalano per particolari pregi organolettici. La sua diffusione è ormai molto limitata.

bibliografia: Eynard e Paglietta, 1963. Messori e Ferrero 1965.

Specie botanica:Prunus avium L.
gruppo pomologico:ciliegia (tenerina)
Area di maggior diffusione:Pecetto Torinese

Caratteri vegetativi:
portamento:espanso con chioma piuttosto rada
vigoria:media
epoca di fioritura:da molto precoce a precoc
epoca di maturazione:II decade giugno (+17 gg rispetto a Burlat; +1 gg rispetto a Summit)
modalità prevalente di fruttificazione:dardi a mazzetti e rami misti
produttivitàincostante, scarsa

Caratteri dei frutti:
forma del frutto:cordiforme - appiattita
dimensione del frutto:medio-grande (g 8,2)
lunghezza del peduncolo:medio (mm 45,0)
colore della buccia:giallo sfumato di rosso
colore della polpa:bianco giallastro
consistenza della polpa:intermedia
resistenza alle manipolazioni:media
sensibilità allo spacco:media (5%)
succosità:medio-elevata
pH:3,6
sapore:acidulo, amarognolo, poco zuccherino
aderenza della polpa al nocciolo:semiaderente